Il Museo delle Relazioni Interrotte. I resti di una storia d'amore


Cocci di vetro conservati in un barattolo, le mani di un manichino, un vecchio nano da giardino scheggiato: sono questi alcuni degli oggetti che popolano un museo del tutto singolare nel suo genere. Scopriamolo insieme.

Si tratta del Museo delle Relazioni Interotte (The Museum of Broken Relationships). Siamo a Zagabria, in Croazia dove un'esibizione itinerante dedicata al tema delle relazioni sentimentali fallite trova la forza di tramutarsi in un museo. Il concept è bellissimo nella sua semplicità come le pareti bianche e luminose scelte per l'allestimento. Donatori da tutto il mondo hanno inviato "pezzi" della propria storia d'amore ormai finita, riassumendola su una card: la collezione è composta da questi oggetti ed è cresciuta nel tempo con questo meccanismo di donazioni. Ecco tutto.

I suoi creatori, Olinka Vištica e Dražen Grubišić, sono partiti dal non accettare l'idea del fallimento di una relazione solo nel suo aspetto distruttivo: il Museo, come a suo tempo la mostra, assumono per i donatori un valore catartico, la possibilità di condividere e raccontare pubblicamente quella storia, di descrivere e "dare una forma" alle loro emozioni e quindi, perché no, sbarazzarsi di o "fare pace" con un fantasma emotivo.

Un luogo poetico e romantico quello che ci regala la capitale croata, dedicato agli innamorati, ai cuori infranti ma infondo a tutti noi.


The Museum of Broken Relationships


Rubrica | Musei unici nel mondo

  • shares
  • Mail