I “best 10″ della street art secondo il Guardian /2

ESPO- A love letter for you

I "Best 10" secondo il Guardian, parte seconda. Stavolta tocca a Stephen Powers, conosciuto come ESPO (acronimo di Exterior Surface Painting Outreach) e come uno degli artisti più importanti della cultura underground newyorkese. Inizia la sua carriera a metà anni '90 e diventa popolare grazie ai graffiti sulle serrande dei negozi, diventa uno dei pionieri del graffitismo e viene inviatato nel 2009 dalla sua città natale Philadelphia per creare una serie di murales molto ambiziosa dal titolo "A Love Letter For You", una lettera d'amore per voi.

Il progetto riguarda un quartiere degradato della città, che è stato riabilitato grazie all'opera dell'artista su cinquanta pareti e muri in rovina su cui sono stati disegnati molteplici messaggi di positività e di amore, distribuiti soprattutto in altezza per poter essere visibili anche dal treno sopraelevato. "I love you" e "Hold Tight" le scritte più ripetute.
Un'impresa quasi titanica quella di Powers, che ha richiesto l'utilizzo di ben 1200 bombolette spray, più di 2400 litri di vernice e l'aiuto dei venti migliori ‘graffitari’ statunitensi.
A Love Letter For You è un’opera di grande impatto, la cui resa è contraddistinta dalla classe e dallo stile incredibili di ESPO. Che con questa opera si è dimostrato un inguaribile romantico.

Stephen Powers

Espo- A love letter for you
Espo- A love letter for you
Espo- A love letter for you
Espo- A love letter for you

  • shares
  • Mail