"Arts in the streets" al MOCA registra il record di presenze

Arts i the street

"Art In The Streets", che si è appena conclusa al MOCA, ha registrato il record di visitatori: secondo un comunicato stampa del museo, la mostra che si è svolta dal 17 Aprile al 8 agosto, ha contato oltre 201.352 presenze. I record precedenti sono stati incassati dalla retrospettiva di Andy Warhol (195.000 visitatori) e "MURAKAMI" (149.323 visitatori). Grazie al successo di "Art in the Streets", MOCA si aspetta di raddoppiare la frequenza annuale per un totale di 400.000 visitatori. La street art diventa dunque un business da primato. Davvero surreale se si pensa che nasce proprio dalla strada e dalla cultura underground. Ecco la soddisfatta dichiarazione del direttore Jeffrey Deitch:

"E' la mia missione per aumentare la frequenza del MOCA e di coinvolgere un pubblico nuovo. 'Art In The Streets' riflette una vasta gamma di discipline creative e delle realtà locali, e questi numeri da record ci porteranno a raddoppiare la frequenza del museo di quest'anno. "

Già solo nell'ultima settimana la mostra ha attirato 32.278 visitatori, complici probabilmente le vacanze estive di molti americani ed europei, facendo così registrare un record nel record. Pare che "Art In Streets" sia stato per il MOCA quello che "Savage Beauty" (mostra dedicata allo stilista Alexander McQueen e andata in scena proprio in questi mesi) è stato per il Metropolitan Museum of Art: un successo senza precedenti. Questi numeri ci portano a pensare che la street art stia diventando la nuova arte contemporanea, così come moda e arte siano sempre più correlati e contaminati l'una dall'altra. Lo scopo è comunque arrivare ad un pubblico sempre più vasto.
Tra gli artisti che hanno partecipato alla grande collettiva troviamo Banksy, Blu e Keith Haring. Casomai vi foste persi la mostra o le immagini, qui trovate un video che vi darà la misura dell'evento che si è appena concluso.

Art in The Streets : Los Angeles from Juan Enriquez on Vimeo.

  • shares
  • Mail