E' morto Igor Mitoraj: addio allo scultore polacco

L'artista viveva tra Parigi e Pietrasanta, il ricordo del sindaco della cittadina toscana

E' morto a Parigi lo sculture polacco Igor Mitoraj, che da tempo viveva tra Pietrasanta e la capitale francese. Aveva 70 anni.

Lo stile dell'artista si radica nella tradizione classica, soprattutto per quanto riguarda i busti maschili: Mitoraj enfatizza nei suoi lavori i danni subiti dalle sculture classiche, realizzando arti e teste troncati.

L'artista, originario di Oederamn, nel 1963 iniziò a studiare pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Cracovia e nel 1968 si trasferì a Parigi. Nei primi anni Settanta si trasferì in Messico per un anno. La sua prima personale risale al 1976, e venne allestita presso la Galleria "La Hune" a Parigi.

Il suo rapporto con l'Italia, e con Pietrasanta, invece iniziò nel 1979, dove Mitoraj si stabilì dal 1983 aprendo uno studio. Lo scultore donò alla cittadina toscana nel 1994 "Il Centauro", opera che venne posta nella piazza omonima.

Ma negli anni la collaborazione è ulteriormente proseguita: nel 1998 l'artista ha disegnato e affrescato la sala del Consiglio Comunale di Pietrasanta, e nel 2001 è stato insignito della cittadinanza onoraria.

Il sindaco di Pietrasanta Domenico Lombardi ha fatto sapere in una nota:

"Sono profondamente colpito: con Igor stavamo preparando una grande mostra che insieme avremmo aperto agli inizi di marzo nel complesso di Sant'Agostino e nelle piazze cittadine. Ho perso un grande amico; Igor è stato un grande artista del nostro secolo e Pietrasanta sentirà la sua mancanza. Amato follemente dal pubblico e dalla critica, talvolta discusso, ma sempre protagonista, con la sua generosità, delle vicende artistiche di Pietrasanta"

FRANCE-ART-MITORAJ-ANGERS

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail