L'Asia Pacific Breweries Foundation Signature Art Prize 2011- II Edizione

Istituito nel 2008, L'Asia Pacific Breweries Foundation Signature Art Prize è un premio a cadenza triennale promosso dall'omonima Fondazione in collabrazione con il Singapore Art Museum, con l'obiettivo di diventare una piattaforma di arte contemporanea per i talenti emergenti e affermati di tutta l'area dell'Asia e del Pacifico. Dal Giappone all'Indonesia, dall'India alla Papua New Guinea, per non parlare della sterminata Cina, del Taiwan o della Corea.

Quest'anno una giuria di esperti e curatori indipendenti ha selezionato 130 opere da 24 paesi differenti, realizzati fra il 2008 e il 2010. I lavori coprono una vasta gamma di tecniche, dalla pittura, alle istallazioni, alla fotografia, alla scultura, alla performance, con un focus sulla video arte, l'immagine in movimento e le installazioni monumentali. Fra gli artisti nominati, che riceveranno premi e award per un totale di 85.000 SDG (pari a circa 48.000 euro), ricordiamo: Daniel Crooks (Australia), Vandy Rattana (Cambodia), Qiu Anxiong (China), Eko Nugroho (Indonesia), Makoto Aida (Japan), Fauzan bin Omar (Malaysia), Htein Lin (Myanmar), Stéphanie Wamytan (New Caledonia), Imran Qureshi (Pakistan), Louie Cordero (Philippines), Jane Lee (Singapore), Sook-Jin Jo (South Korea) and Chen Chieh-jen (Taiwan).

I numeri del Prize ci parlano di una forte crescita del settore del'arte, un po' come è in crescita tutta l'area: i doppio dei paesi rispetto alla prima edizione e altrettanto si dica per l'investimento economico. Come sempre, occhio all'oriente con la Cina in testa, per captare le nuove tendenze.

[Video in alto: Innovation In Art Series.Video, An Art, A History 1965 - 2010. Selezione a cura del Centro Pompidou e della Singapore Art Museum Collections]

  • shares
  • Mail