The Big Yellow Rabbit, in piazza c'è un coniglio gigante

The Big Yellow Rabbit di Florentijn Hofman

Curiosissimo artista, l'olandese Florentijn Hofman; ha un gusto molto preciso per l'universo del ludico e lo si vede bene in quasi tutte le sue opere. Un bestiario degno di un cartone animato, che comprende Max, enorme pastore tedesco rosso posizionato a Leens nel 2003 per fare da "guardia" all'arte e alla cultura; i 3 Caniches neri e gonfiabili, sistemati fuori dal museo Het Domein; oppure il maiale con le fragole di 10x10 metri, un'installazione interattiva creata ad hoc per il Vegels Buiten, la più grande mostra di land art olandese.

L'ultima sua creazione è questa, The Big Yellow Rabbit, costruita in occasione dell' Openart Biennale che si tiene ogni due estati a Örebro in Svezia. Si tratta di una scultura temporanea di 13 metri d'altezza, un enorme pupazzo da nanna tutto giallo (in legno e matallo) che pare essere appena stato scagliato contro la statua -decisamente più piccola- di Engelbrekt, di casa qui da molto, molto più tempo.

Quest'opera nasce anche per esplorare le nuove dimensioni del vivere e vedere lo spazio pubblico, con significative ripercussioni sulla funzionalità prospettica delle installazioni all'aperto. Il grande coniglio giallo è stato costruito interamente con materiali locali e con l'aiuto di 25 volontari.

The Big Yellow Rabbit di Florentijn Hofman
The Big Yellow Rabbit di Florentijn Hofman
The Big Yellow Rabbit di Florentijn Hofman
The Big Yellow Rabbit di Florentijn Hofman

Via | DesignBoom

  • shares
  • Mail