For Adults & Childs


Dal 7 settembre al 2 ottobre prossimo la galleria Awangarda (Wroclaw, Polonia) presenta il progetto "For Kids and Adults", esposizione a cura di Dušica Dražić, Anna Mituś, Una Popović e Joanna Stembalska che continuerà dal 4 novembre al 4 dicembre prossimo presso il Museum of Contemporary Art di Belgrado (Serbia).

La mostra analizza il fenomeno del gioco, elemento fondamentale di ogni animale sociale e comunità, con un focus sul ruolo dello spazio (fisico e virtuale) e delle transazioni ludiche strutturate e spontanee che ne caratterizzano le dinamiche. Se il gioco è tradizionalmente associato a uno spazio/tempo privato e non produttivo, i cambiamenti sociali (culturali ed economici) degli ultimi anni annullano questa contrapposizione (si pensi ad esempio al fenomeno del crowdsourcing o nostro continuo produrre contenuti sui social network): analizzando la cultura come un sistema di ruoli, gerarchie, comportamenti, decision making, manipolazione e accumulazione di conoscenza, il gioco può essere usato come frame interpretativo e come attività attraverso la quale si introducono cambiamenti nel siestema. È questa l'accezione di gioco che ispira "For Adults & Child", la stessa introdotta dal filosofo Friedrich Shiller nelle "Lettere sull'educazione estetica dell'uomo" (Über die ästhetische Erziehung des Menschen).

Le opere e i progetti presentati mettono in evidenza la dimensione formativa, economica e politica del gioco, con particolare rilelevanza all'arte nello spazio pubblico e al suo carattere critico. Artisti in mostra: Nikos Arvanitis, Hubert Czerepok, Marko Crnobrnja, Marija Đorđević, Petra Feriancova, Karolina Freino, Nenad Jeremić, Alicja Jodko (DWF/ Entropia), KidsPatch, Vladimir Perić, Vedran Perkov, Joanna Rajkowska, Milorad Stajčić, Katarina Šeda, Janek Simon, Kama Sokolnicka, Predrag Terzić, Miloš Tomić, Vova Vorotniov, Zorka Wollny, Martin Zet

[Foto in alto: Milorad Mica Stajcic, Over the Rainbow (2010), particolare]

For Adults & Childs






  • shares
  • Mail