L'Outdoor Festival 2014 di Roma: street art nell'Ex Dogana del quartiere San Lorenzo

La street art romana ancora per tutto il mese di novembre ha un nome: Outdoor Festival alla sua quinta edizione

Jbrock (Italia), Laurina Paperina (Italia), BuffMontser (America), Faith 47 (Sudafrica), Blaqk (Grecia), Dot dot dot (Norvegia), Lady Aiko (Lady Aiko), Tnec (Italia), Jack fox (Sudafrica), Thomas Canto(Francia), Brus (Italia), Ike (Italia), Hoek (Italia), Davide Dormino (Italia), Galo (Italia) sono questi gli street artist chiamati a Roma per l'Outdoor Festival, inaugurato il 25 ottobre 2014.

outdoor-festival-street-art-roma-2014-02

15 artisti provenienti da tutto il mondo per lasciare a Roma nuovi segni di un'urbanità creativa. Quest'anno per il festival è stato scelto un luogo chiuso del quartiere San Lorenzo l'ex Dogana dello Scalo San Lorenzo che con i suoi 5000mq diventa luogo ideale per ospitare e "contenere" l'arte più disobbediente che si conosca. L'edizione 2014 sostituisce al pizzico di ribellione tipico di chi agisce in strada, il concetto di avanzamento, progressione continua, visibile sia nella scelta del luogo sia nelle prospettive che il festival si pone. L'evento ideato da Nu Factory e sostenuto dal comune di Roma, dalla Regione e dagli istituti di cultura stranieri, si svolgerà fino al 23 novembre.

Moving Forward è un nuovo modo di concepire la street art: in senso fisico, perchè gli artisti portano la propria arte da luoghi esterni della strada ad uno spazio interno delimitato. L'ex Dogana simbolo economico della città, ma anche dello stato d'abbandono degli edifici urbani, diventa luogo di confronto tra differenti realtà creative che a pochi metri di distanza concentrano il significato sociale del fare "street art".
Una contro-biennale romana, che evitando lustrini e paillettes affida a ciascun artista un ambiente dell'Ex Dogana. L' inimmaginabile potenzialità dello spazio si riflette anche nel risultato della disposizione delle opere, che sembrano allestite ad hoc, sfruttando l' atmosfera magica.

outdoor-festival-street-art-roma-2014-34

Bandita la monotonia, gli artisti hanno un percorso tra i più svariati: alcuni da una carriera più "urban", altri da grafici e fumettisti, altri da scultori, dimostrano tutti di sentirsi a loro agio tra le mura dell'ex Dogana, realizzando opere affini alle loro ricerche. Come Davide Dormino che ha creato un'installazione i con fili di ferro intrecciati che sembra avanzare nella stanza come fosse in movimento, o come Lady Aiko che mescola le grandi correnti dell'arte per creare un murales che gioca con il concetto della cornice tradizionale; il più misterioso è il norvegese Dot DoT Dot la cui identità rimane ancora sconosciuta. Il festival di street art da ottobre organizza visite guidate dal venerdì alla domenica, a laboratori creativi per bambini ed è temporaneamente un luogo di tempo libero tra cibo e musica.

Per visitare l'Ex Dogana il primo ingresso è a pagamento gli altri gratuiti. Leggi il programma al link.

Outdoor festival 2014 Roma


Foto| Outdoor Festival

  • shares
  • Mail