Nina Levy. Fotografie e sculture di corpi sproporzionati

Decoy - 2000 - Nina Levy

Nina Levy realizza sculture e fotografie di se stessa (quasi sempre) dove una parte del corpo è fuori proporzione o in una posizione strana. Delle mani giganti, una bocca enorme, una testa nella testa.

Il fatto di assumere il doppio ruolo di scultrice e scultura, fotografa e modella permette all'artista di riflettere sulla sua identità e sulla diversa percezione che può suscitare negli altri, a seconda dell'espressione che assume. Più aggressiva quando si espone e più remissiva quando si nasconde.

I suoi lavori vogliono dimostrare che tutti indossiamo una maschera e mostriamo una facciata che si modifica a seconda delle circostanze e degli interlocutori.

  • shares
  • Mail