COLLECTOR al CNAP di Lille

Collector al CNAP di Lille

Se pensavate che a Lille ci si andasse solo la birra, il gradevole centro storico, e le industrie tessili, ecco pronta la "smentita inchiodante". Dopo esser stata classificata come Città d'Arte e di storia e Capitale Europea della Cultura nel 2004, continua ad ospitare eventi artistici di primo piano. Come COLLECTOR, l'esposizione che investirà per i prossimi tre mesi (fino al primo gennaio 2012) il Tri Postal di Lille.

Sarà lo scenario di un matrimonio d'eccezione, quello tra il CNAP (Centro Nazionale di Arti Plastiche di Lille) e lille3000, il progetto che si situa nello stesso solco degli avvenimenti citati, per mantenere alta (e migliorare ulteriormente) la "reputazione" della cittadina al confine tra Francia e Belgio e un'occasione per festeggiare i 220 anni delle collezioni afferenti al centro.

Non a caso il nome dato alla mostra richiama proprio l'accezione latina del termine: "colui che mette insieme", allo scopo di omaggiare il patrimonio comune raccolto dallo Stato Francese che ha consentito la costituzione del fondo d'arte contemporanea più importante del paese. Non si può dimenticare che si tratta di un percorso che vuole far riflettere sugli stessi sistemi di rappresentazione e riproduzione che rappresentano il fondamento dell'arte contemporanea, sempre in bilico tra immagine mediatica e specchio dell'artista che proprio di quell'icona è autore.

Quarant'anni d'arte moderna e contemporanea, costruiti come un gioco di simbolica andata e ritorno, che si giostra continuamente sul filo di un tempo che è rivisto e piegato alle esigenze di descrizione legate alle "filiazioni artistiche", coinvolgendo più di 150 opere (che mischiano arti plastiche, fotografia, design ed espressioni video) di 86 arte-fici, con un'attenzione privilegiata alla partecipazione del pubblico. In quest'ottica prosegue la ricca programmazione "fuori le mura": concerti, conferenze e presentazioni presso:

Un avvenimento inedito per una collezione eccezionale: è proprio il caso di dirlo!

Via | mairie-lille.fr

  • shares
  • Mail