Arrembaggio di Greenpeace al Polo Nord: l'Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci per un nuovo pensiero ecologico

Arrembaggio di Greenpeace al Polo Nord: l\'Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci per un nuovo pensiero ecologico

John Quigley, artista e illustratore irlandese, ha viaggiato a bordo di un rompighiaccio di Greenpeace e riprodotto uno dei disegni più famosi di Leonardo da Vinci – l'Uomo Vitruviano. Il 'global warming', il riscaldamento globale della temperatura, si fa sentire soprattutto al polo nord, dove ogni anno scompaiono centinaia di metri di calotta polare.

Lo sketch dell'uomo non è finito: due braccia e una gamba sono stati tagliati fuori, si fondono simbolicamente in mare per dare l'idea del ghiaccio che inesorabilmente scompare. Infatti la calotta è tornata allo stesso livello del 2007, un minimo storico.

Quigley, specializzato in arte aerea, per ricreare il disegno ha utilizzato nastri di rame normalmente utilizzati per i pannelli solari. Il suo Uomo Vitruviano porta con sé un messaggio preciso, rappresenta “l'Illuminismo, il Rinascimento, l'alba di questa epoca innovativa che continua fino ad oggi, che il nostro uso dei combustibili fossili sta minacciando". Ma c'è di più. Le trivelle delle grandi multinazionali dell'energia sono pronte ad andare in profondità anche al Polo Nord, per tirar fuori tutto il gas e il petrolio che ci sono sotto.

Via / AFP

Arrembaggio di Greenpeace al Polo Nord: l\'Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci per un nuovo pensiero ecologico
Arrembaggio di Greenpeace al Polo Nord: l\'Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci per un nuovo pensiero ecologico
Arrembaggio di Greenpeace al Polo Nord: l\'Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci per un nuovo pensiero ecologico

  • shares
  • Mail