Gino Severini al Mart di Rovereto

Inaugura al Mart di Rovereto il 17 settembre 2011 la mostra Gino Severini 1883-1966, una retrospettiva di oltre 80 opere, in coproduzione con i Musées d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi. Proprio dal Musée de l’Orangerie arriva questa esposizione, che è stata aperta tra aprile e luglio 2011 e aveva il titolo "Gino Severini (1883 – 1966), futuriste et néoclassique".

Nato a Cortona nel 1883, Severini si forma nello studio di Giacomo Balla (conosciuto attraverso Boccioni) e nel 1906 si trasferisce in Francia; qui si inserisce nel filone futurista (nel 1910 firma il Manifesto della pittura futurista), maturando una ricerca tutta personale che deriva dal pointillisme e che viene definita divisionista; amico di Modigliani e Picasso, a partire dagli anni '10 si inserisce poi nella corrente del Nuovo Classicismo.

Eppure nonostante le scorribande tra artisti per le vie della rutilante MontMartre di quegli anni, nell'intimo Severini era un uomo tanto geniale quanto disciplinato rispetto alla sua arte; la figlia Romana racconta, in un articolo sul Venerdì di Repubblica, che alle 8 di mattina era già al lavoro: " Non bisogna attendere l'ispirazione" diceva, "...quando arriva, deve trovarmi con i pennelli in mano." La mostra al Mart sarà aperta fino all'8 gennaio 2012.

  • shares
  • Mail