"From here to ear" all'Hangar Bicocca di Milano

Boursier-Mougenot

Si inaugura alle 20.15 di stasera presso il Cubo di Hangar Bicocca, la mostra temporanea del noto artista visivo francese Céleste Boursier-Mougenot . From here to ear, l'evocativo titolo che rilegge la musica in una prospettiva altra che stupisce indubbiamente, per l'apparente casualità di eventi nascosti che producono melodia. Tutto è musica nelle sue mani, e gli uccellini sono piccole ancelle di un grande progetto. E fin qui rientriamo nell'ambito dell'atteso, di ciò che ci si aspetterebbe da una qualsiasi elaborazione da comunicato stampa. End of story! Poi c'è la performance anzi le performance perché sono due:


  • Invisible Academy di Eleonora Fossati, Daniele Fabiani, Giuseppe Costa, Giuseppe Zappalà e Surasi Kusolwong prima

  • Suitcase Market (Never Say No to Povera) by Surasi Kusolwong, a cura di Andrea Lissoni dopo).

Il tutto nello spazio milanese dell'Hangar Bicocca, in un'inscindibile identità rappresentativa, ciò che nasce altrove riprende forma e sposa un luogo ricostituendone intimamente la materia. Ma l'esibizione stessa si reinterpreta alla luce della location meneghina dopo aver fatto faville Barbican Art Center di Londra nella primavera del 2010 ed essersi trasferita italianamente su "altre tavole", espositive naturalmente!

Via | hangarbicocca

  • shares
  • Mail