Le foto di Alex Golding: la Parigi degli unknown!

Gli unknown di Alex Golding

Alex Golding non si chiama realmente così, il suo nome è Cédric e dietro la sua macchina fotografica ha messo un compendio di tutta la sua giovanissima creatività. Quando l'ho incontrato ad un vernissage di fine inverno all'ultimo piano di un palazzo di una nota griffe (della quale non farò il nome perché è funzionale alla descrizione dell'artista, ma semplicemente perché possiede una collezione di opere d'arte da fare invidia a molti musei contemporanei e un panorama mozzafiato sulla città di Parigi), insomma si tratta dell'Espace Culturel Louis Vuitton, l'ho detto. Quando si immagina qualcuno che ti ferma nel bel mezzo del rituale cicaleccio bagnato di champagne che fa da sfondo a tutte le inaugurazioni delle esposizioni parigine, ci si aspetterebbe aspettare una persona sfacciata, e invece niente è più distante dal reale. Mi sono semplicemente trovata dinanzi ad una bella polaroid (di quelle che credevo ormai scomparse dalla faccia della terra) dietro la quale c'era trincerata la timida richiesta di mettermi in posa sul muro rosso dello sfondo. Ho acconsentito a metà tra il divertito e l'imbarazzato e ne è venuto fuori uno dei miei ritratti più enigmatici.

Perché la caratteristica di queste immagini è proprio la delicatezza, i suoi soggetti non potrebbero essere più vari e interessanti, casuali quanto perfettamente coerenti. I protagonisti delle sue foto sono donne, uomini, ragazzi e ragazze di tutte le età che incontra nel suo quotidiano, sono e svelano un attimo di se stessi, regalandosi e ritraendosi allo sguardo gentile della pellicola. All'aperto o in qualche interno, rilassati, stanchi, allegri...i volti che ritroverete in queste istantanee sono esattamente questo: degli attimi dolcemente rubati con il consenso di chi li ha vissuti!

Via | unknownproject.tumblr.com

Gli unknown di Alex Golding
Gli unknown di Alex Golding
Gli unknown di Alex Golding
Gli unknown di Alex Golding
Gli unknown di Alex Golding

  • shares
  • Mail