Cornelia Parker e i colori dell''arte politica'

Dal 16 settembre al 4 dicembre sarà in mostra una selezione di opere della Government Art Collection curata dall'artista Cornelia Parker. Si tratta di 70 opere scelte tra la sterminata collezione in base alla dominante cromatica che le caratterizza - questo il criterio originale e personale che si è imposto la Parker - e disposte nello spazio prestigioso della Whitechapel Gallery. Il titolo ricalca la formula mnemonica per i colori in uso in Gran Bretagna Richard Of York Gave Battle In Vain (il cui acronimo può essere utilizzato anche per: Red, Orange, Yellow, Green, Blue, Indigo, Violet).

La Parker ha selezionato le opere i cui toni dominanti vanno dal lussureggiante tendaggio rosso del Ritratto a figura intera di Lady Anne Montagu (1626) di Daniel Mytens al giallo brillante della scultura al neon Things (2000) di Martin Creed, dal vivido Shelf-like n ° 5 - Green (1999) di David Batchelor, allo sfondo blu reale del ritratto della regina Elisabetta II (1985) di Andy Warhol. La mostra include anche opere acromatiche (almeno nella matrice) come ad esempio la divertente incisione in bianco e nero For a Politician (2005) di Grayson Perry.

La Government Art Collection ha promosso l'arte e gli artisti britannici per più di cento anni e include dipinti, sculture e altre opere d'arte dal sedicesimo secolo fino ai giorni nostri.

La selezione di Cornelia Parker dalla Government Art Collection
La selezione di Cornelia Parker dalla Government Art Collection
La selezione di Cornelia Parker dalla Government Art Collection
La selezione di Cornelia Parker dalla Government Art Collection
La selezione di Cornelia Parker dalla Government Art Collection

  • shares
  • Mail