Arte e crisi: a New York in mostra Peter Sekaer

L\'America della Depressione negli scatti di Sekaer
L'International Center of Photography di New York dedica una retrospettiva al fotografo danese naturalizzato americano Peter Sekaer, con 88 stampe di scatti realizzati tra il 1935 e il 1945. La mostra rappresenta il primo importante riconoscimento del lavoro svolto da Seaker come fotografo per il Governo degli Stati Uniti durante gli anni della Depressione. Sekaer girò il sud del paese in compagnia di Walker Evans per realizzarle e a volte i lavori dei due risultano difficili da distinguere.

Anche se in genere le sue foto - oltre ad avere un valore storico e documentale insostituibile - hanno una personalità definita: come afferma il curatore della mostra Julian Cox "Nonostante quello di Peter Sekaer non sia un nome familiare ai più, le sue fotografie sono tra le migliori realizzate negli Stati Uniti durante l'epoca della Grande Depressione. Sono gemme nascoste, le immagini si Seaker sono spesso piene di energia e di humor, nonostante le circostanze non proprio felici in cui viveva la gente dell'epoca". Sekaer è stato anche un pittore (nei primi tempi si guadagnava da vivere dipingendo insegne dei negozi) e unì sempre tecnica e rigore formale con un forte interesse per i diritti civili e le cause sociali.

L\'America della Depressione negli scatti di Sekaer
L\'America della Depressione negli scatti di Sekaer
L\'America della Depressione negli scatti di Sekaer
L\'America della Depressione negli scatti di Sekaer
L\'America della Depressione negli scatti di Sekaer

  • shares
  • Mail