Caravaggio ritenuto 'falso' all'asta per 55 mila euro, ma era autentico

Il quadro "I bari" fu battuto da Sotheby’s ad una cifra inferiore al suo reale valore perchè creduto una copia, la sorpresa dopo nuove indagini

"I bari" di Caravaggio è stato battuto all'asta da Sotheby's nel 2006, ma il proprietario del quadro, Lancelot William Thwaytes, ci guardagnò soltanto 55 mila euro. Cifra molto al di sotto del valore reale dell'opera, ovvero 13 milioni di euro.

Il quadro infatti, acquistato nel 1962 per 140 sterline, era ritenuto dal suo proprietario solo una copia di un allievo del grande artista, dato che l'originale (o presunto tale) era custodito al Museo Kimball a Fort Worth, in Texas.

L'anno successivo la sorpresa: il nuovo proprietario, il collezionista Sir Denis Mahon (che ha avuto in mano l'opera pulita e restaurata), dichiarò che non si trattava di una crosta, ma di un dipinto autentico del Caravaggio del 1595.

BRITAIN-ART-PAINTING-COURT-CARAVAGGIO

Per questo motivo Thwaytes ha intentato causa alla casa d'aste per ottenere un risarcimento per "negligenza nella valutazione", per non aver insomma consultato più esperti prima della vendita, ma i giudici gli hanno dato torto, perchè Sotheby's all'epoca - nelle condizioni in cui era l'opera, ancora non sottoposta a restauro - non poteva identificarne correttamente l'attribuzione.

Gli avvocati di Thwaytes hanno annunciato di stare valutando se ricorrere in appello, e hanno dichiarato:

"Il signor Thwaytes è estremamente deluso per la decisione pronunciata questa mattina (venerdì 16 gennaio 2015 ndr.) e sostiene che Sotheby non è riuscita a individuare il potenziale del dipinto"

L'opera

Il quadro oggetto della disputa è un olio su tela dipinto da Michelangelo Merisi nel 1595.

L'opera ottenne un grande successo e ne furono realizzate numerose copie. L'originale - riscoperto appunto nel 2007 - è attualmente conservato all'Ashmolean Museum di Oxford, e sarebbe la prima versione de "I bari" di Fort Worth.

Via | Independent

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail