Il taglio della luce secondo Wendy Bevan

Le foto di Wendy Bevan
Camera 16 a Milano ospita fino al 29 ottobre The cut of light una mostra di Wendy Bevan giovane artista inglese dedita, oltre che alla fotografia, anche alla musica e alle performance. Nato nel 1983 nel nord dell'Inghilterra, Wendy è cresciuta tra Suffolk e North Yorkshire prima di trasferirsi a Londra a 18 anni per studiare fotografia. Inizia la sua carriera professionale nel 2004, non appena laureata. Collaborando con molte importanti riviste, si fa conoscere per il suo lavoro nel settore della moda ed è regolarmente incaricata come fotografa di moda per le le principali pubblicazioni di tutto il mondo. Il primo ingaggio editoriale lo ottiene da ID Magazine. Da allora ha lavorato con riviste prestigiose come Vogue, Marie Claire, Harper's Bazar, Muse, Financial Times, The Independent.

Con la mostra 'The cut of light', curata da Carlo Madesani, Bevan presenta una selezione molto completa del suo lavoro nei vari campi - moda, still life, lavori personali - affiancata da a una serie di ritratti incentrati su un topos ricorrente nella sua, quello del circo e del mondo che vi ruota intorno. Si tratta di Polaroid stampate manualmente, che restituiscono immagini dal forte valore pittorico, in cui le figure femminili vivono di un contrasto fra erotismo, inquietudine, fragilità. Immagini fortemente evocative, in cui gli effetti del flou e delle sbavature ottenuti in stampa, unite ai colori lontani della Polaroid, comunicano un fortissimo senso di nostalgia.

Le foto di Wendy Bevan
Le foto di Wendy Bevan
Le foto di Wendy Bevan
Le foto di Wendy Bevan
Le foto di Wendy Bevan

  • shares
  • Mail