Italian Identity & 20TH Century Italian Art

Italian Identity & 20TH Century Italian Art

E' possibile condensare la crème de la crème dell'arte italiana del XX secolo in due sale e mezzo? Sotheby's c'è riuscita a quanto pare e il risultato è stato raggiunto nella sede milanese della celebre Casa d'Aste di Palazzo Broggi. Ci sono Alberto Burri, Emilio Vedova, e l'immancabile Lucio Fontana, Giorgio De Chirico, Marino Marini...insomma le grandi glorie della pittura e della scultura del "secolo breve", quelle opere che da sole possono restituire il senso di un periodo storico d'eccezione, di un'atmosfera irripetibile che ha nutrito con la sua ricchezza di innovazioni ed azzardi vari, portando ad un evoluzione che ha cambiato per sempre il volto della pratica artistica, traghettandola verso "i bizzarri lidi" odierni.

E' una ricognizione approfondita e armonica, una passeggiata per tappe fondamentali, estesa quanto efficace, nelle sperimentazioni artistiche. E' la rivoluzione dello spazio che si reinterpreta nella sua più intima articolazione, è la materia stessa dell'arte che indaga nuove possibilità bruciando i confini assodati dalla storia dell'arte. Si tratta insomma di una "parabola irripetibile", che dipinge il senso intimamente astorico (come può essere considerato solo ciò che è profondamente calato nella sua realtà produttiva) di opere destinate a rappresentare classici che saranno certamente ricordati oltre ogni luogo ed ogni tempo. Il tutto in occasione dell'asta 20th Century Italian Art Sale che avrà luogo a Londra il 13 ottobre 2011.

  • shares
  • Mail