New York, alcuni musei vietano l'uso dei 'selfie stick'

Selfie stick vietati al MoMA e al Cooper-Hewitt, Smithsonian Design Museum. Potrebbe aggiungersi presto alla lista anche il Metropolitan Museum of Art

Diciamolo e sottolineiamolo: con i selfie stick - i bastoncini di metallo su cui attaccare il vostro smartphone per farvi un selfie a distanza meno ravvicinata - è stato ampiamente superato ogni limite. Passi, più o meno, il selfie 'semplice' con l'opera d'arte, che dovrebbe essere concesso solo ed esclusivamente durante l'apposita giornata e solo a buon fine (ovvero per avvicinare i giovani alla cultura), ma il selfie stick è il-male.

Se le principali venue di concerti del Regno Unito hanno già messo al bando questo fastidioso trabiccolo anche i musei di New York stanno correndo ai ripari.

SKOREA-LIFESTYLE-TECHNOLOGY-CRIME-SELFIE

I primi poli espositivi che hanno annunciato il divieto d'uso dei selfie stick sono stati il MoMA e il Cooper-Hewitt, Smithsonian Design Museum, ma potrebbe aggiungersi alla lista anche il Metropolitan Museum of Art.

Sarà ancora permesso fare le foto (senza flash mi raccomando) con tutti i dispositivi portatili telefono compreso, senza però appiccicarli su quella prolunga metallica infernale.

Dal canto nostro, speriamo che presto il divieto venga esteso a tutti i musei non solo della Grande Mela ma in tutto il mondo, non solo per una questione di educazione e buonsenso nei confronti degli altri visitatori, magari in sale particolarmente affollate, ma anche e soprattutto per la sicurezza delle opere, potenzialmente messe in pericolo da eventuali usi impropri e maldestri del selfie stick.

Che poi, se siete in un museo, che senso ha fare una foto a voi? I capolavori sono ben altri!

Via | The Guardian

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail