In mostra a Roma, il Pop Surrealism di marca italiana


Forse è già inflazionato, troppo generoso di copie e doppioni, imitatori scarsamente ispirati, creativi che si sono uniti al baraccone. Ma è innegabile che quella del Pop Surrealism è una delle correnti più rappresentative non solo dell'arte ma dell'intero immaginario visivo degli ultimi anni. Pittura, illustrazione, fumetto, incisione, scultura: al suo interno si trova un po' di tutto e spesso e volentieri le varie discipline sono ibridate tra loro. Non solo. Quel gusto underground è diventato persino cool e ha investito l'estetica dei toys, dell'abbigliamento e dei gadgets, strabordando in un mercato allargato del consumo artistico. Il Pop Surrealism tratta le icone con una istintualità pop, è feroce e ironico, ma anche malinconico e retrò, plastico e naif.

Sul versante italiano non sono poco gli artisti che hanno preso parte al movimento. Una quarantina saranno in mostra alla Mondo Bizzarro Gallery dall'8 ottobre e ai Musei Capitolini dal 13 ottobre, sotto la cura di Andrea Oppenheimer:

"L’immaginario collettivo che presentiamo è ricco di icone della nostra infanzia e adolescenza, quando non sapevamo di essere già dei target commerciali studiati dalle multinazionali. Vi offriremo uno scenario ricco di apparenti contraddizioni, di specificità hollywoodiane e di gigli fiorentini. Il ritorno al piacere della tecnica più raffinata utilizzata per rappresentare il quotidiano, vedrà il banale che si tinge di surreale in un panorama reale ed impossibile al tempo stesso".

Ecco gli artisti più rappresentativi presenti in mostra: Anonymous Art, Bafefit, Nicoz Balboa, Erica Calardo, Antonella Caraceni, Luca Coser, Luciano Civettini, Camilla d'Errico, Desiderio, Dilka, El Gato Chimney, Max Ferrigno, Gabriels, Michele Guidarini, Hackatao, Hogre, Siva Le Duc, Otto Majer, Luisa Montalto, Amedea Morgan, Virginia Mori, Jonathan Pannacciò, Max Papeschi, Paolo Petrangeli, Elena Rapa, Marco Rea, Sone, Marco Tarascio, Ania Tomicka, Elio Varuna, Giuseppe Veneziano, Nicola Verlato, Amelia Von Grune, Valentina Zummo

Into the future: il Pop Surrealism in mostra a Roma
Into the future: il Pop Surrealism in mostra a Roma
Into the future: il Pop Surrealism in mostra a Roma
Into the future: il Pop Surrealism in mostra a Roma
Into the future: il Pop Surrealism in mostra a Roma

  • shares
  • Mail