Fontana della Barcaccia di Piazza di Spagna, il Senato dell'Aja: "Olanda paghi i danni"

Il Senato dell'Aja ha chiesto al suo governo di risarcire i danni della fontana

In seguito agli scontri avvenuti in Piazza di Spagna giovedì scorso tra i tifosi del Feyenoord e la polizia, si è espresso stamattina il Senato dell'Aja. Affermando che "l'Olanda dovrebbe farsi carico dei danni provocati dagli hooligans del Feyenoord a Roma [...] e pagare di tasca propria il restauro della Barcaccia".

Il Senato ha fatto questa richiesta al governo olandese,  malgrado l'esecutivo abbia ribadito di non sentirsi responsabile dello scempio compiuto dai teppisti nel centro di Roma. Secondo i senatori, invece, pagare sarebbe un segnale di "decenza a nome di tutto il popolo olandese".

Fontana della Barcaccia di Piazza di Spagna, Sgarbi: "Pago io i danni"


Durante la trasmissione La Zanzara su Radio 24 il critico d'arte Vittorio Sgarbi ha attaccato il sindaco di Roma Ignazio Marino sui danni subìti dalla Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna:

"Tutte balle quelle che dice. Sono manie da stronzi, ladri e bugiardi. Le 110 scheggiature di cui parlano non possono essere dell'altro giorno, sono state evidenziate dalla pulitura, ma la statua ora è perfetta. Qualcuno ci vuole marciare"

E si è detto pronto a pagare:

"Lo faccio io, sono pronto a pagare, mi mandino il conto. Ho fatto subito un controllo a Piazza di Spagna sulla Barcaccia. E' perfetta, ma quali danni irreparabili, al massimo saranno 2.000 euro di danni"

Sempre secondo il critico, che ha detto di aver ispezionato la Barcaccia insieme agli uomini della Soprintendenza, i danni sono 'inesistenti':

"Il danno non c'è. Il danno è inesistente, è già finito tutto con la stuccatura. Ho parlato con il Sovrintendente, è travertino, più lo pulisci più lo rendi fragile, già il restauro fu un danno. Marino paghi l’operaio, altrimenti lo pago io. Adesso la fontana è meglio di prima. La tragedia immonda è vedere la birra e i palloncini nella fontana trasformata in un cassonetto, la mancanza di rispetto. La realtà del danno è insignificante. Marino non può chiedere un risarcimento per tre ore di lavoro di un operaio"

I 'veri danni' infatti per Sgarbi sono altri:

"I danni veri sono fatti spesso dalle riparazioni. A Piazza Navona per esempio hanno eliminato il travertino originale delle panchine sostituendolo con quello nuovo, in qualche caso buttando quello autentico. Uno scempio"

Via | Corriere

Aggiornamento di Arianna Ascione.

Dall'Olanda una raccolta fondi


23 febbraio 2015

Nel momento in cui scriviamo sono 7.390 gli euro finora raccolti con il crowdfunding "Scusa Roma" lanciato dal sito dolcevia.com, per mettere a posto i danni provocati qualche giorno fa dai tifosi del Feyenoord alla Fontana della Barcaccia di Piazza di Spagna.

L'obiettivo - ambizioso - è raccogliere 100mila euro:

"Spero possiate capire che vi sono molto cittadini olandesi che sono ben educati ed hanno un grande cuore e amore per Roma e per l’Italia. Oltre 2 milioni di olandesi vengono in Italia ogni anno per le loro vacanze. Desidero che ciò rimanga tale. Desidero che il numero cresca e che gli olandesi siano sempre i benvenuti in Italia"

Come leggiamo sul Corriere anche il governo di Amsterdam starebbe contattando alcune grandi aziende del Paese, pubbliche e private, per finanziare gli inevitabili nuovi lavori di restauro sull'opera, che ha subìto 110 scalfiture più una serie di altri problemi permanenti causati dal lancio di bottiglie, petardi e altri atti vandalici.

Intanto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha proposto una partita di calcio amichevole tra Olanda e Italia, proprio per raccogliere ulteriori fondi.

Aggiornamento di Arianna Ascione.

Tifosi del Feyenoord danneggiano la Fontana della Barcaccia


19 febbraio 2015

Negli scontri scoppiati a Roma prima della partita Roma-Feyenoord nella Capitale ci sono stati danni. Ai negozi di Piazza di Spagna, dove nel pomeriggio i tifosi hanno assediato il centro con bottiglie di birra, sporcando e lasciando pezzi di vetro ovunque.

ITALY-WEATHER-HEAT

Ma chi ha subìto il danno maggiore è La Barcaccia, la storica fontana che si trova al centro della Piazza di Spagna, in fondo alla scalinata di Trinità dei Monti. Secondo la testimonianza di un vigile urbano, un frammento dell'antica fontana è stato divelto dai tifosi olandesi e gettato nell'acqa tra bottiglie di vetro e cartoni di birra.

La fontana, realizzata da Bernini, era stata inaugurata dopo un anno di restauro lo scorso settembre; i lavori di restauro erano serviti per ripulire l'opera d'arte dalle incrostazioni. Un lavoro costato circa 200 mila euro, inanziato con un bando della Sovrintendenza capitolina «Concessione di spazi pubblicitari» e vinto dalla Urban vision.
Oggi sembra quasi una pattumiera di marmo, talmente è piena di bandiere, bottiglie, pietre e palloncini. Una vittima inconsapevole di uno scontro tra "inciviltà".

Indignato il sindaco di Roma, Ignazio Marino, che ha commentato su Twitter: «Abbiamo constatato danni alla Barcaccia appena restaurata. Una violenza inaccettabile. Non devono essere i romani a pagare #RomaFeyenoord».


E, sempre via Twitter, l'assessore capitolino alla Cultura, Giovanna Marinelli, precisa che dopo i primi accertamenti effettuati dalla Sovrintendenza, in piazza di Spagna, risulta danneggiato il candelabro centrale della Barcaccia: «Offesa la nostra cultura», scrive l'assessore Marinelli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail