Arte è un'anomalia della comunicazione, la sua funzione incomprensibile.

salvatore lacagnina

"L'arte non è soltanto comunicazione, piuttosto è un'anomalia della comunicazione stessa. La sostanza di cui si nutre l'arte è certamente il mondo, e diventa interessante quando si innesta nei buchi neri delle certezze. Quando invece l'opera ha una funzione direttamente politica, educativa o comunicativa diventa didascalica o puramene simbolica. Il fascino dell'arte è che ha sempre svolto un ruolo incomprensibile e ha tempi di digestione molto lunghi. Al potere, politico ed economico, infatti, non interessa l'arte, ma la televisione e la pubblicità, che hanno un linguaggio diretto al controllo dell'opinione pubbica."

Salvatore Lacagnina, intervista di Stefania Galegati tratta dal volume "FAME. Leggi in inglese, read in italian", Premio Querini Stampiglia - Furla per l'Arte, Quarta Edizione 2003, a cura di Chiara Bertola.

[Foto in alto: Salvatore Lacagnina durante un'intervista]

Rubrica | Cos'è l'arte

  • shares
  • Mail