La Vitra Hause di Herzog & de Meuron


Un grande incendio, nel 1981, ha cambiato per sempre il volto di una azienda tedesca, la Vitra. L'incendio si è infatti trasformato nell'occasione per dare corpo ad un ambizioso progetto di architettura contemporanea il cui risultato più alto è il Vitra Campus, un museo di architettura contemporanea che ospita firme di architetti del calibro di Frank Ghery, Zaha Hadid, Alvaro Siza, Tadao Ando, Jean Pruvé, Nicholas Grimshaw, Buckminster Fuller.

Nel 2010 il complesso di arricchisce di una nuova arteria, la VitraHaus (foto in alto), complesso espositivo ideato per ospitare Vitra Home Collection, collezione composta da pezzi di design classico, riedizioni e produzioni di designer contemporanei. Il progetto è stato realizzato da Herzog & de Meuron, ipirandosi a una casa archetipale che si sovrappone in un coplesso intrecchio di tetti disposti su ben cinque piani. L'idea di "casa archetipale" è ricondotta al fatto che ogni stanza riproduce le proporzioni e le dimensioni tipiche di ordinari edifici residenziali, secondo una scala che i due architetti chiamano "scala domesica". Questo proprio perchè VitraHause nasce come spazio espositivo per mobili da casa, che potranno essere così fruiti in un ambiente raffinato ma il più possibile "naturale".

A questo link potrete visitare il Campus e trovare maggiori informazioni sull'intero progetto.

  • shares
  • Mail