Iraq, smentite le distruzioni dei siti di Nimrud e Hatra

L'analisi delle immagini satellitari e alcune testimonianze di uomini di fiducia del progetto Shirin smentirebbero le distruzioni dei siti archeologici di Nimrud, Khorsabad e Hatra

martedì 24 marzo - Le distruzioni dei siti archeologici di Nimrud, Khorsabad e Hatra annunciate nelle ultime settimane da fonti governative di Baghdad e attribuite alle milizie dello stato islamico non sarebbero mai avvenute. Lo afferma una squadra di esperti internazionali del progetto Shirin che hanno esaminato alcune recenti immagini satellitari dei succitati luoghi senza riscontrare “distruzioni evidenti”. Sono invece confermate le distruzioni che le forze jihadiste hanno compiuto nel museo di Mosul e quelle alla porta di Nergal di Ninive. Oltre all’analisi delle immagini satellitari, gli esperti del progetto Shirin hanno detto di non avere avuto conferma delle distruzioni dalle loro fonti.

sabato 7 marzo - I jihadisti dello Stato Islamico continuano a prendere di mira i siti storici di Iraq e Siria, distruggendo per sempre alcune pietre militari della storia di questi due Paesi. A poche ore dalla notizia dello scempio fatto nel sito archeologico di Nimrud, in Iraq, oggi fonti curde hanno riferito che ad essere preso di mira dall’ISIS è stato un altro sito storico, l’antica città di Hatra.

Il sito, patrimonio dell’UNESCO dal 1985, sarebbe stato preso d’assalto dai mezzi pesanti dei jihadisti dello Stato Islamico che avrebbero cominciato a distruggere quelle affascinanti rovine situate nel Governatorato di Ninawa, a circa 80 chilometri a sud di Mosul.

Fondata dalla dinastia seleucide durante il III secolo a.C., Hatra divenne la capitale del primo regno Arabo e nel corso degli anni riuscì a resistere a numerosi attacchi da parte dell’Impero romano e cadde definitivamente nel 240 a.C. per mano di Ardashir I, il fondatore della dinastia sasanide che regnò in Persia dal III al VII secolo.

Hatra, negli ultimi anni, anche grazie all’intervento dell’UNESCO, era diventata un importante sito turistico in quanto uno dei migliori e meglio conservati esempi di una città persiana.

Negli 1973 fu utilizzata come set per le riprese della scena iniziale del film L’Esorcista, come potete vedere nel video d’apertura.

Picture shows 21 April 2003 the court of

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail