L'origine dell'espressionismo alla Pinacothèque di Parigi

Expressionismus & Expressionismi

Si chiama Expressionismus & Expressionismi (titolo che riprende quello dell'esposizione Futurismo & Futurismi, focalizzata sulla messa in evidenza delle differenze interne al movimento che ebbe luogo a Venezia nel 1986) sottotitolo Berlino-Monaco di Baviera 1905-1920, la mostra che espone fino all'11 marzo 2012, alla Pinacothèque di Parigi, 150 quadri di artisti appartenenti alle due correnti tedesche che hanno dato luogo al complesso e articolato fenomeno dell'espressionismo:


  • Der Blaue Reiter, Il Cavaliere Blu, "movimento non figurativo dell'espressionismo" ispirato dal favismo e dal cubismo, attirato dal colore e dall'astrazione e caratterizzato da un approccio utopico e spirituale al mondo dell'arte, che riconosceva le sue guide in Kandinsky, Franz Marc, August Macke, e contava numerose donne "tra le sue fila".
  • Die Brücke, Il ponte, un insieme influenzato da Van Gogh che annovera tra i suoi aderenti Kirchner, Nolde e Schmitt-Rottluff . Una compagine ansiosa di esprimere il proprio rapporto sensibile e istintivo con il mondo, in una posizione di dolorosa impotenza.

Le radici doppie della direzione artistica che ne deriverà dopo la prima guerra mondiale, sono messe in evidenza dalla stessa intima costituzione della mostra, che procede con un confronto continuo di opere. Un tête à tête sottolineato dalla didascalia indicante il nome dell'autore e la corrente alla quale fa riferimento, che crea un percorso di dialogo nella differenza, che esalta nel preludio alla fusione, ogni singolo elemento di appartenenza, una scelta coraggiosa che si consolida nelle parole dei due curatori Ralph Melcher e Raimund Stecker:

Quest'esposizione è stata concepita come un gioco di convergenze e divergenze tra due correnti, che oppone e confronta ogni particolare. Nonostante ciò, esporre fianco a fianco opere di una tale divergenza intellettuale, rinunciando alla classificazione enciclopedica "artista per artista" (ed evitando così "l'effetto dizionario"), permette di sottolineare le convergenze e chiarire le differenze. La strana facilità con la quale le opere comunicano al di là di tutto e si rispondono a vicenda è sconcertante e ribadisce al di là di ogni dubbio, che dietro la nascita di qualsiasi linea comune, vi è un'evidenza profonda.

Via | pinacotheque.com


Expressionismus & Expressionismi
Expressionismus & Expressionismi
Expressionismus & Expressionismi
Expressionismus & Expressionismi
Expressionismus & Expressionismi
Expressionismus & Expressionismi
Expressionismus & Expressionismi

  • shares
  • Mail