Emiliano Ponzi, dieci anni di illustrazioni in un libro

Lo ammetto, ho un debole per Emiliano Ponzi. Ce l'avrei anche se Ponzi non fosse un illustratore di fama internazionale, anche se non fosse uno che lavora in un piccolo studio a Milano mentre i suoi lavori campeggiano sulle pagine del New York Times o di Time. Ho un debole per Ponzi perché è una di quelle eccellenze italiane della grafica e dell'illustrazione, che un tempo erano un vanto della nostra nazione e che oggi purtroppo sono sempre più rare. Perché in questo senso l'artista tiene in piedi una tradizione e al tempo stesso si impone per originalità e personalità, si rivela estremamente moderno me senza perdere di vista le grandi lezioni formali del passato.

Per tutti questi motivi la pubblicazione del libro 10 x 10, che raccoglie i lavori migliori pubblicati negli ultimi dieci anni per l'editoria e la pubblicità, è di per sé motivo di entusiasmo per chi come me è un fan ammirato dell'artista. Il volume è edito dall'ottima Corraini di Mantova, che cura con un gusto unico le sue pubblicazioni: dall'impaginazione ai caratteri, fino alla veste grafica di copertina. Tanto che il libro in questione - introdotto da una nota di Nicholas Blechman, art director del New York Times book review - si presenta con quattro diverse varianti di copertina.

Scorrere queste illustrazioni significa vivere un'esperienza estetica: le immagini sono semplici ed elaboratissime al tempo stesso, sono idee che diventano forma, colori che si comportano come personaggi di una trama narrativa, spostamenti che rivelano densità comunicative, sintesi ed eleganza. E ad accompagnare il libro che ogni grafico dovrebbe possedere, ci sono le email che Ponzi ha ricevuto nel corso degli anni, scritte da anonimi, lettori e addetti ai lavori, selezionate dall'artista come compendio testuale che accompagna i suoi dieci intesi anni lavoro.

  • shares
  • Mail