Scarpe in mostra a Londra


Sulla scia di alcune celebrità che ritengono che la scarpa ideale dovrebbe assomigliare a una chela di granchio ingioiellata arriva una mostra dedicata alle scarpe progettate per essere quasi del tutto non indossabili. Shoes for Show: the Sculptural Art of High Heels, che si apre a Londra il mese prossimo, dimostra che le scarpe possono offuscare il confine tra arte e moda.

"Non volevo evitare rifiutare la funzionalità [delle scarpe], ma concentrarmi sulla loro bellezza inserendole nel contesto di una galleria come fossero pezzi d'arte scultorea", ha spiegato il curatore della mostra, Shonagh Marshall. "Volevo evidenziare la proporzione matematica e la precisione che c'è nello shoe design". Tra gli oggetti esposti vi sono le scarpe indossate da Beyoncé nel video di Run the World (immagine sopra): create dal designer inglese Maverick Gareth Pugh, assomigliano ad armature dall'aspetto medievale.

E la prova che l'ossessione per le scarpe bizzarre pervade ogni grado della cultura sta nella forma di un paio di sandali d'oro disegnati da Rupert Sanderson per l'Aida di Verdi in scena alla Royal Opera House lo scorso anno. Ma che le scarpe "impraticabili" non siano appannaggio della modernità lo dimostra il premio-scarpa, prestato dalla collezione di scarpe del museo di Northampton, che risale all'Expo del 1851. Con un tacco da quattro pollici e ricami incredibilmente raffinati, l'oggetto è stato progettato per dimostrare il talento del suo anonimo creatore, piuttosto che per essere indossato.

Poi c'è il designer di scarpe Christian Louboutin - le cui en pointe tempestate di Swarovski sono incluse nella mostra - che ha sollevato polemiche mettendo in relazione i tacchi alti con la libido femminile. Pare che Louboutin abbia detto che "infilare il piede in una scarpa col tacco vi porta in una situazione potenzialmente orgasmica", affermazione che ha fatto roteare gli occhi alle femministe.

Via | The Guardian

  • shares
  • Mail