Nuovi musei a Milano: le Gallerie d'Italia a Piazza Scala

ottocento lombardo

Questa mattina c'è stata l'inaugurazione delle Gallerie d'Italia, il nuovo polo museale milanese che vede i due palazzi storici Palazzo Anguissola e Palazzo Brentani, ospitare in totale 197 opere dell'Ottocento italiano, in particolare quello lombardo. Un percorso espositivo di quasi 3.000mq per viaggiare attraverso i quadri e le opere, nella Milano ottocentesca, capitale della cultura e delle arti e al centro del Romanticismo e della Industrializzazione.

Presenti nomi altisonanti dell'epoca: Induno (con La battaglia della Cernaia), Zandomeneghi (con La lecon de chant), Canova (presente con 1 bassorilievi in gesso), Segantini, Morbelli, Signorini (con Non potendo aspettare), Previati (con La danza delle ore), Boccioni (presente con 4 capolavori), Sartorio, Hayez (con I due Foscari), Inganni (con La veduta dell'interno del Duomo di Milano), Giuseppe Molteni (con il gigantesco La confessione) e Giovanni Boldini (con Ritratto di Fattori nel suo studio).

Un percorso immersivo ambientato due secoli fa, che vede 13 sezioni e 23 sale espositive, in un contesto architettonico che già di per sè ha una forte rilevanza estetica. Ingresso da via Manzoni 10; entro primavero 2012 poi, verrà aggiunta una nuova sezione, con sede nel Palazzo del Primo Novecento affacciato si Piazza Scala, con opere del XX° secolo provenienti da importanti collezioni.

  • shares
  • Mail