A Lucca le Polaroid di Araki

Sguardi d'Oriente è il nucleo tematico della nuova edizione del Lucca Photo Fest. Dal 19 novembre fino all'11 dicembre è possibile esplorare lo sguardo di un mondo altro, ma a noi sempre più vicino, attraverso la lente della fotografia. Nobuyoshi Araki, tra i protagonisti assoluti della fotografia giapponese e non solo, non poteva certo mancare all'appuntamento. Una mostra ospitata negli spazi del festival propone una selezione dell'autore composta esclusivamente da Polaroid, forse il supporto elettivo della poetica di Araki, che mescola audacemente raffinatezza della composizione e vitalità grezza. L'erotismo di Araki trasuda dalle immagini, in cui oggetti kitsch ed elementi naturali si uniscono in accostamenti lirici e inusuali, comunicando una sensualità che non può essere disgiunta dallo spirito di una città, Tokyo, autentica fonte d'ispirazione dell'artista.

Come ricorda Junichi Shioda, curatore del Tokyo Museum of Contemporary Art, “Le fotografie di Araki sono uno specchio che riflette la realtà nella quale viviamo. Questa realtà include Tokyo, una città di energie forti e vuoto umano, lo schiamazzo dei quartieri di divertimento, la casualità degli eventi nella vita quotidiana, le sensuali donne nude, amore e sesso, il cielo e i fiori, vita e morte.”

  • shares
  • Mail