Mary Ellen Croteau e i tappi di bottiglia


Mary Ellen Croteau è un artista che vive e lavora a Chicago. I suoli lavori, ispirati ad un impegno e ad un attivismo politico costante, affrontano le assurdità delle norme sociali, mettendo a nudo i pregiudizi e le assunzioni sulle quali è costruita la nostra cultura. Ma ciò di cui vi parliamo oggi è in particolare una delle tecniche di produzione che ha sviluppato quasi per caso.

Nel 2010 la Crocteau stava lavorando a un concept sul riciclaggio e sulla difficoltà di smaltire i rifiuti in plastica. Per farlo aveva deciso di creare una serie di colonne senza senso e senza fine - belle e colorate, c'è da dire. Facendole l'artista si è accorta di un dettaglio particolare. Mettendo i tappi uno dentro l'altro era possibile creare sorprendenti composizioni.

È così che inizia a lavorare ad un suo ritratto formato gigante, proprio usando questa tecnica. Il risultato è "CLOSE", opera che vedete nella gallery. Scorrendo le foto, vi troverete anche due ingrandimenti di dettagli dell'opera (un naso e un inizio di occhio) che ci mostrano perfettamente la tecnica. Ingegnoso, non vi pare? Maggiori informazioni sull'artista sul suo sito.

Mary Ellen Croteau e i tappi di bottiglia





  • shares
  • Mail