"Il lato più nascosto di Leonardo Da Vinci"

Da Vinci. El Genio
Lo abbiamo acclamato in tutte le forme. Artista prodigioso, autore, scienziato e visionario, ha anticipato il corso della storia con la sua fervida immaginazione, tracciando un futuro ipotetico fatto di oggetti che ormai ci sono familiari, ma che ai suoi contemporanei spesso apparivano come vere e proprie stregonerie. Le grandi invenzioni di Leonardo sono oggi riunite in una mostra visitabile fino al 2 maggio presso il Centro de Arte Canal di Madrid.

"Da Vinci. El Genio", mai titolo fu più evocativo per un'esposizione che, grazie alla collaborazione di ben ventinove istituzioni culturali internazionali, porta per la prima volta in Spagna alcuni tra i più straordinari oggetti partoriti dal grande maestro toscano. Diciassette sezioni per esplorare il vastissimo campo di interessi leonardeschi, dall'ingegneria militare alle macchine civili, dai bozzetti anatomici ai codici, passando per la necessaria parentesi dedicata ai segreti della Monna Lisa.

Naturalmente non poteva mancare uno spazio dedicato alle "prodezze artistiche" del Da Vinci, e, nel caso specifico si tratta di un intera vetrina centrale contenente cinque disegni originali, tra i quali uno studio per la celebre Battaglia di Anghiari, arrivati a Madrid per gentile concessione dell'Accademia di Venezia e della Pinacoteca Ambrosiana di Milano, ma anche delle famose copie di discepoli come L'ultima cena di Giampietrino, arrivata proprio in questi giorni dalla Royal Academy of Arts di Londra. L'occasione ha inoltre permesso agli spagnoli di mettere in evidenza alcune opere del "rinascimento locale" che risentono degli influssi leonardeschi, come gli schizzi, la pietà e adorazione dei Magi di Fernando Yáñez, e alcuni lavori di Fernando Llanos. Quello che invece non ci aspettati è l'angolo gastronomico con tanto di creazioni a tema.

Via | 20minutos.es

Da Vinci. El Genio
Da Vinci. El Genio
Da Vinci. El Genio
Da Vinci. El Genio
Da Vinci. El Genio

  • shares
  • Mail