I poster dei film rivisitati

I poster dei film cult rivisistati
Il minimalismo è di gran moda. Dopo gli avvenimenti e i personaggi storici e i manifesti delle serie tv , ecco le locandine e i poster dei film cult, rivisitati dai designer e talenti creativi che potrebbero ispirare molti studios a corto di immaginazione.

Gli autori di queste locandine (a volte passabili, altre volte semplicemente geniali) fanno ricorso a un metodo in cui l'idea conta molto più delle capacità tecniche, anche se le elaborazioni grafiche sono di elegante fattura. Dimostrano, insomma, che sapere estrapolare l'essenza di un film, il suo segno identificativo, consente di ottenere un effetto molto più intrigante di quello ottenuto da tante affiches pedissequamente illustrative. Tanto che alcune di queste rivisitazioni si mostrano decisamente migliori delle locandine originali.

Ma è anche un modo di saper vedere e comunicare rinunciando alle basse esigenze promozionali, come quella di presentare i faccioni delle star per richiamare lo spettatore, che spesso sciupano e ingabbiano le possibilità creative. Ma sarà un caso che queste immagini richiamino il genio di un grande grafico per il cinema, Saul Bass, di cui molti sembrano aver dimenticato la lezione? La galleria che segue è una nostra selezione delle opere, qui ne trovate molte altre.

E, in tema di sintesi cinematografiche, non perdete la 'compressione' di Taxi Driver in due minuti di film realizzata da Michel Gondry: la trovate qui.

I poster dei film cult rivisistati
I poster dei film cult rivisistati
I poster dei film cult rivisistati
I poster dei film cult rivisistati
I poster dei film cult rivisistati

  • shares
  • Mail