Gli auguri del MAV di Ercolano

Se dovessi citare improvvisamente la cittadina di Pompei (alla quale è stata dedicata anche la mostra visitabile presso il Museo Maillol di Parigi) la maggior parte delle persone di media cultura, non avrebbe difficoltà a fare il legame con le rovine romane che ci sono state "trasmesse" grazie all'eruzione del Vesuvio del 79 d. C. Non succederebbe la stessa cosa però se si parlasse di Ercolano, un altro importante centro alle pendici del vulcano che possiede altrettanti tesori architettonici e pittorici. E sicuramente sono ancora meno coloro che sono attualmente a conoscenza del Museo Archeologico Virtuale ospitato a due passi dagli scavi.

Gli auguri di Natale arrivano proprio da questo "gioiellino" che permette di immergersi davvero nell'atmosfera respirata dagli abitanti delle "fertili terre" della campania felix, e di apprezzarle per come si presentavano ai tempi dei romani, quando questi luoghi erano sinonimo di bellezza, cultura, commercio senza limiti e culla di una civiltà edonista e concretissima.

Il visitatore sarà trasportato in un contesto virtuale ricostruito fedelmente, grazie all'uso delle più moderne tecnologie. Il viaggio inizia dopo aver oltrepassato una sorta di porta ancestrale che smaterializza i corpi nei flussi dell'intelligenza connettiva e che conduce alla scoperta dei nomi e dei volti degli antichi Ercolanesi, con i quali si viene a conoscenza della storia della comunità e del loro stile di vita.

Video da MuseoMavTV

  • shares
  • Mail