A Nuoro l'eleganza e l'erotismo dei disegni di Egon Schiele


Si può attraversare il Mar Tirreno solo per vedere una mostra? Credo proprio che “Egon Schiele 1890-1918”, retrospettiva dedicata dal MAN di Nuoro al maestro austriaco, lo meriterebbe, e a chi, come me, non abita in Sardegna non resta altro da fare se non prendere un traghetto.

Ottanta disegni, acquerelli e gouaches in cui ammirare il tratto abilissimo di uno dei più grandi di sempre nel disegno.
Le linee senza esitazioni descrivono indistintamente sia scene di teneri abbracci familiari, sia corpi disperati in spigolose contorsioni di un erotismo malsano. E poi eleganti signore con ampi cappelli e ricche pellicce, intellettuali dandy viennesi e semplici amici dell'artista, spesso appena contornati, come con un’aura, da una lumeggiatura di bianco in contrasto con il giallino della carta da pacco.

Un breve assaggio nella galleria di immagini.

Al MAN, Museo d’Arte della provincia di Nuoro, fino al 9 dicembre.

Egon Schiele 1890-1918



  • shares
  • Mail