Gli uomini blu di Giancarlo Montuschi

Giancarlo Montuschi
Si chiama Giancarlo Montuschi. Emiliano di Faenza classe 1952. "Situato attualmente" fra Anghiari e Sansepolcro, sembra che abbia, a suo stesso dire, maturato a partire dalla metà degli anni '70, un "un linguaggio di declinazione Pop, retaggio della Pop Art italiana degli anni Sessanta", per poi virare, a partire dagli anni '80, verso "più esoterici lidi" (nei territori di confine tra la natura e l'arcano, esplorati grazie all'attività di correttore di bozze presso una rivista specializzata di settore).

Ha uno spiccato interesse per la plastica, e un amore per delle strane e misteriose "figurine blu", che popolano le sue tele, insieme ad animali coloratissimi, stelle e strumenti musicali. Dal 2000 le sue sperimentazioni si sono estese anche all'arte digitale, ma è quell'anima inquietante e allo stesso tempo giocosa, comica e violenta, che emerge dai suoi quadri per trasferirsi nelle statuette in ceramica dal medesimo cappello a punta, a restituire la cifra profonda del suo lavoro.

Via | montuschi.it

Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi
Giancarlo Montuschi

  • shares
  • Mail