Da Bacon ai Beatles, una mostra in musica

Da Bacon ai Beatles
Fino al 12 febbraio il Palazzo della Permanente a Milano ospita una mostra molto interessante, che coniuga arte visiva e arte sonora: Da Bacon ai Beatles – Nuove immagini in Europa negli anni del rock. Un'occasione per esplorare le grandi rivoluzioni dell'arte figurativa a cavallo tra gli anni Cinquanta e i Sessanta. Opere provenienti da collezioni italiane e straniere - di artisti come Francis Bacon, Emilio Tadini, Mimmo Rotella, Aat Verhoog, solo per citarne alcuni - saranno in mostra con un dispositivo di grande efficacia evocativa: accanto ad ognuna di esse, infatti, un paio di cuffie che trasmettono musica dell'epoca, idealmente in una linea di continuità con quel genere artistico, consentono al visitatore di effettuare un vero e proprio tuffo nel passato.

Da Elvis ai Beatles, passando per tutti i più importanti protagonisti di un'epoca in cui le rivoluzioni si facevano a suon di musica, restituiscono così il ritmo, le pulsazioni e le melodie del tempo, illuminando di luce nuova anche le opere d'arte prodotte in quel contesto, e intrise della stessa energia dirompente. "Riflesso di una nuova situazione esistenziale dell’uomo - spiegano i curatori, Chiara Gatti e Michele Tavola - e insieme di un clima fervido di cambiamenti, come quello dei favolosi anni Sessanta, il percorso mira a rievocare l’atmosfera di allora".

Da Bacon ai Beatles
Da Bacon ai Beatles
Da Bacon ai Beatles
Da Bacon ai Beatles
Da Bacon ai Beatles

  • shares
  • Mail