Una Gioconda fatta di chiodi!

Probabilmente pensavate di averle ascoltate proprio tutte sulla Gioconda, a partire dai segreti nascosti nel suo enigmatico sorriso, passando per l'identità incerta (c'è chi vi avrebbe persino visto un autoritratto che comproverebbe la presunta omosessualità dello stesso Leonardo), Dan Brown l'ha persino utilizzata come chiave di volta in uno dei suoi romanzi dal successo più clamoroso (quel "Il Codice da Vinci", che pochi possono dire di non aver letto o almeno visto nella sua trasposizione cinematografica).

Il suo stesso nome trasuda mistero e rimanda, alla summa di codici che il suo geniale autore vi avrebbe nascosto un po' ovunque, ma anche alla tecnica fascinosa dello sfumato. Ne avrete letti talmente tanti articoli in proposito, per non parlare degli innumerevoli documentari che fanno il giro delle reti. Ma non è tutto, soprattutto perché la Gioconda non cessa di essere una fonte di ispirazione per artisti di ogni genere, e il suo bel volto tondeggiante continua ad emergere da ogni tipo di supporto.

La primavera scorsa vi avevamo presentato una versione monumentale di pane tostato realizzata in quel di Matera, oggi vi lasciamo con un video abbastanza originale, solo che in questo caso il materiale di realizzazione è - come dire - parecchio più pungente.

Video da DigitalBlog

  • shares
  • Mail