David Choe: lo street artist milionario grazie a Facebook

david choe

Di David Choe e del suo legame con Mark Zuckerberg avevamo già parlato: il fondatore di Facebook, amante della street art, commissionò proprio all'artista statunitense di origini coreane i murales della prima sede del social network, quella di Palo Alto (California). Erano i tempi in cui il presidente di Facebook era Sean Parker, il geniale fondatore di Napster, che a fronte del lavoro di Choe, impose allo street artist la scelta tra due possibilità: o qualche migliaio di dollari o un certo numero di azioni del social network. Non si sa esattamente in che percentuale, pare tra lo 0,1 % e lo 0,25 % del totale delle quote.

Nonostante a Choe l'idea di Facebook all'epoca sembrasse "ridicola e senza scopo", optò per la seconda opzione. La scelta si è rivelata così milionaria: il recente ingresso del social network in borsa è valutato intorno ai 100 miliardi di dollari, il che significa un guadagno per l'artista di circa 200 milioni. Che sul suo blog commenta così la vicenda:

"Non vi è mai capitato di fare un sogno in cui siete coinvolti in un incidente e di capire che non esistono incidenti, che non ci sono incontri casuali, e che tutto ha uno scopo?"

David Choe diventa in questo modo l'artista più pagato di sempre, davanti anche a Damien Hirst.

David Choe
David Choe
David Choe
David Choe
David Choe

David Choe
David Choe
David Choe
David Choe

Via | LaStampa
Foto | Sito ufficiale

  • shares
  • Mail