Google celebra Keith Haring

doodle keith haring

Il Doodle di oggi celebra il 54esimo anniversario della nascita di Keith Haring. Niente disegno animato questa volta, solo la scritta Google con i celebri omini stilizzati che di Haring hanno fatto la fortuna, gli stessi che in Italia possiamo ammirare nel murales (da poco restaurato) del convento di S. Antonio a Pisa, il Tuttomondo. Pioniere della street art e artefice insieme ad Andy Warhol della pop art, è stato uno degli artisti più influenti degli anni '80 e i suoi lavori hanno rappresentato la cultura di strada newyorchese per un intero decennio. Ci piace ricordarlo così e immaginarlo ancora al lavoro, con le parole di Elio Fiorucci, per cui Haring dipinse il celebre store di Milano:

"Invitai Haring a Milano, stregato dalla sua capacità di elevare l'estemporaneità ai gradini più alti dell'arte. Egli diede corpo ad un happening no stop, lavorando per un giorno e una notte. I suoi segni "invasero" ogni cosa, le pareti ma anche i mobili del negozio, che avevamo svuotato quasi completamente. Fu un evento indimenticabile. Io feci portare un tavolone, fiaschi di vino, bicchieri. La gente entrava a vedere Keith dipingere, si fermava a bere e a chiacchierare. Ventiquattr'ore di flusso continuo; e poi i giornali, le televisioni... In seguito, i murales sono stati strappati e venduti all'asta dalla galleria parigina Binoche".

  • shares
  • Mail