Addio a Antoni Tàpies


E' morto a Barcellona il pittore catalano Antoni Tàpies, uno dei protagonisti assoluti dell'arte contemporanea d'avanguardia e uno dei più grandi artisti spagnoli del XX secolo. Aveva ottantotto anni. Artista autodidatta, Tapies è stato tra i principali animatori dell'arte astratta e in particolare della corrente spagnola detta Informale internazionale. È stato tra i fondatori della rivista e del gruppo "Dau al Set" (La settima faccia del dado), di ispirazione neo-dadaista. La sua ricerca, che aveva come riferimento principale la lezione di Mirò e Picasso, lo portò ad emanciparsi dai suoi maestri e a conseguire uno stile unico e personale. Ma anche a farsi pioniere nella sua disciplina, anticipando ad esempio gli sviluppi dell'Arte povera.

Tra le sue opere più importanti ricordiamo: Gran pintura gris (1955), Ovalo blanco (1957), Puerta gris (1958), Cuadros grises sobre marrón (1959), Forma triangular sobre gris (1961), Gran equis (1962), Relieve ocre y rosa (1965), Incrustación y cifras (1974), Huella de silla (1980), Díptico de campaña (1991), Inspiración (1991), las xilografías Nocturno y Gesto (1995), Rinzen (1998).

  • shares
  • Mail