L'incisione rinasce con 150NOISE

L\'incisione rinasce con 150NOISE
Si presenta al pubblico per la prima volta 150NOISE , un interessante progetto dedicato al mondo dell'incisione. L'idea del fondatore, Antonio Vecchio, è quella di istituire una nuovo e virtuoso rapporto tra i luoghi tradizionale e virtuali dell'esibizione. Il progetto nasce come luogo d'incontro in rete, uno spazio web in cui gli artisti sono parte attiva di un processo di valorizzazione dell'arte grafica, con una particolare predilezione per la calcografia. All'interno del sito, gli artisti hanno la possibilità di relazionarsi tra loro ma anche con collezionisti ed appassionati, creando così un'effettiva rete di comunicazione.

Ma nello stesso giorno - sabato 11 febbraio - al lancio sul web di 150NOISE si affiancherà l'inaugurazione di un mostra vera e propria, curata da Antonio Vecchio e Vania Caruso e ospitata dalla Galleria 291 Est a Roma, in via dello Scalo San Lorenzo. Qui il visitatore potrà ammirare una selezione di opere realizzate dai sette "apripista" del movimento: Andrea Rinaldi, Antonio Vecchio, Fernando Di Stefano, Gianna Bentivenga, Giorgia Pilozzi, MariaPina Bentivenga, Sevak Grigorian. Le loro storie e le loro opere si possono scoprire sul blog parallelo al sito.

Artisti diversi tra loro che affrontano tecniche e tematiche differenti: dall'acquatinta al bulino, fino alla monotipia, antiche tecniche e nuovi materiali si sposano ed incontrano linguaggi contemporanei con lo scopo di conservare, divulgare e sperimentare. La grafica d'arte, finora percepita come noise- rumore di fondo, nel panorama artistico contemporaneo, vuole, con il movimento 150noise, diventare musica.

E' senz'altro vero che nell'incisione si conserva una dimensione artistica in grado di unire tra loro suggestioni antiche e moderne. Prima fra le tutte le tecniche di "riproducibilità dell'opera d'arte", secondo la lezione di Walter Benjamin, l'incisione è però ancora al di qua della produzione in serie dell'epoca industriale. Come ricorda Antonio Vecchio "a partire da una singola lastra calcografica, ogni stampa può far parte di una tiratura più o meno limitata. Tale aspetto è parte integrante dell’opera, così come le scelte tecniche e stilistiche, l’uso dei diversi materiali, di una o più matrici, la scelta di inchiostrare con colore o con il nero". Ogni stampa è così a suo modo un pezzo unico, in cui si incrociano manualità e riproduzione meccanica.

Durante il vernissage gli artisti mostreranno dal vivo alcuni processi di stampa nel laboratorio della galleria stessa, dando vita ad una singolare performance creativa. La mostra è dunque anche un'occasione per conoscere meglio una tecnica artistica che ha alle spalle una solida storia e tradizione, ma che per molti è ancora un mondo tutto da scoprire.

L\'incisione rinasce con 150NOISE
L\'incisione rinasce con 150NOISE
L\'incisione rinasce con 150NOISE
L\'incisione rinasce con 150NOISE
L\'incisione rinasce con 150NOISE

  • shares
  • Mail