Into the Woods: nel bosco dell'arte

Into the Woods
Ci sono alberi ed animali magnifici, piante di ogni genere e composizioni a metà tra il vegetale e il minerale. Si tratta di esseri dall'aria mitica che sembrano usciti dalle pagine di un racconto di Hans Christian Andersen, personaggi che ci incuriosiscono, che solleticano il lato più nascosto dell'immaginazione e ci invitano a perderci in questo "bosco metropolitano" che sembra aver "sconfitto" la barriera del bianco che lo circonda, per lanciarsi in una "singolare impresa di colonizzazione".

Se le intenzioni non fossero sufficienti, basta guardare la scala in fasci di legno, ogni gradino è un piccolo passo verso una dimensione altra, fatta di folletti nascosti e di sussurri di fate silvestri. Ma non abbiate paura cadano le foglie, nell'esposizione curata dal Commissario indipendente Daria de Beauvais (la stessa Daria che si occupa anche delle attività del Palais de Tokyo), presso la Galerie des Galeries di Parigi, ogni cosa ritorna velocemente al suo posto.

Quale migliore occasione per perdercisi davvero, in questa "foresta di simboli" di baudeleriana memoria, in queste derive immaginate da undici grandi artiste contemporanee. Lasciarsi andare leggermente e ritrovare l'incanto delle fiabe, quel sottile e stimolante brividino che attraversa le membra assopite sul limitare del sogno. Una danza fatta di donne e delle loro seducenti visioni.

Via | artistikrezo.com

Into the Woods
Into the Woods
Into the Woods
Into the Woods
Into the Woods
Into the Woods
Into the Woods

  • shares
  • Mail