Carmelo Bene: Ode al museo mancato

La casa di Carmelo Bene
Assomiglia ad un elegante palazzo, ma era la "casa del padre" ed è andata via all'asta con prezzo ribassato della metà rispetto a quello di partenza. Si tratta della dimora salentina di Carmelo Bene, uno splendido rifugio affacciato sul mare di Santa Cesarea Terme che ormai appartiene ad un privato, che se l'è aggiudicata per 300mila euro, nonostante l'intensa attività di mobilitazione portata avanti dalla sorella maggiore del celebre artista scomparso nel 2002.

L'arzilla signora ultrasettantenne ha sfidato i suoi numerosi acciacchi e si è battuta "con le unghie e con i denti" per preservare la memoria del "geniale consanguineo". Custode della casa e di tutto ciò che contiene, desiderava che il luogo che aveva ispirato poesie e rappresentato uno dei set del film del film "Nostra signora dei turchi", fosse trasformato in museo, ma così non è stato. L'appello alle istituzioni era partito già l'estate scorsa quando alcune parti dell'abitazione erano già state mese in vendita ma, il tam-tam non è bastato ad impedire l'epilogo odierno. La paura più grande è che ne venga cambiata la destinazione d'uso e che, di conseguenza, la storia dell'edificio e di suoi "antichi abitanti", cada nel dimenticatoio.

Via | apollodoro.it

  • shares
  • Mail