Guerilla art: alberi scultura compaiono misteriosamente in un bosco in Inghilterra

arte in inghilterra, in evidenza, scultura, tommy craggs

Ormai chiunque fa arte nello spazio pubblico, senza chiedere permessi, viene paragonato a Banksy. Giusto perché fa scalpore, fa notizia. Come forse sanno alcuni lettori di Artsblog, la comunicazione guerrilla è però entrata a far parte del vocabolario dell'arte molto prima della comparsa dello street artist di Bristol.

Nelle scorse settimane a Knaresborough, una cittadina di 15.000 anime nella contea del North Yorkshire, in Inghilterra, alcuni abitanti che si recavano a fare l'abituale giretto nel bosco si sono trovati di fronte una bella sorpresa. Gigantesche sculture di legno, realizzate direttamente sul tronco di alberi malati o morti. È l'idea di un artista che solo per pochi giorni è rimasto anonimo (qui l'accostamento 'forzato' con Banksy).

Come vedete in galleria, le sculture realizzate in loco raffigurano un drago, un martin pescatore in tuffo e altre figure fantastiche. L'autore è Tommy Craggs e il suo lavoro non è dissimile da quello di molti artisti/artigiani trentini, tanto per fare un esempio. Quello che Craggs ci ha messo in più è l'idea, la libertà: non si è portato le sculture a casa, ma le ha lasciate nel luogo in cui sono nate.

A rivelare l'identità dell'artista (che adesso comincia a vendere di più) è stato un servizio della BBC, che è andata a bussare alla porta di David Brown, il proprietario del piccolo bosco accessibile al pubblico.

Le sculture di Tommy Craggs a Knaresborough nel North Yorkshire
arte in inghilterra, in evidenza, scultura, tommy craggs
arte in inghilterra, in evidenza, scultura, tommy craggs
arte in inghilterra, in evidenza, scultura, tommy craggs
arte in inghilterra, in evidenza, scultura, tommy craggs

  • shares
  • Mail