Autobiografie: dall'esistenza personale alla condivisione artistica

Autobiografie
Nello spirito dell'esposizione organizzata presso lo Spazio Culturale Louis Vuitton di Parigi a cura di Erik Verhagen e con scenografia dello Studio Robert Stadler... è dalla vita che nasce l'ispirazione artistica, da quel grande insieme distillato in singoli istanti che si susseguono come perle imperfette, bitorzolute e naturali al pari dell'esistenza stessa, unità presentificate di gioie e dolori, unite in un'unica collana dalla lunghezza variabile. Ma non è sempre stato così. C'era un tempo in cui il pittore americano Ad Reinhardt non esitava ad affermare che "la sola relazione tra l'arte e la vita è che l'arte è l'arte e la vita è la vita" ed erano gli anni '60 del '900. Solo un cinquantennio fa, dunque, ma nel regno dei minimalisti, sotto le imprecazioni degli strutturalisti che davano per spacciato ogni riferimento biografico evidente. Poi furono i '70 e soprattutto gli '80, decennio nel quale l'autobiografismo ebbe modo di radicarsi a fondo nella creazione contemporanea, gettando le basi dell'odierna inscindibile commistione.

Sophie Calle e Nan Goldin sono tra le testimonianze più concrete di un tale sforamento, le due artiste hanno saputo appropriarsi del loro quotidiano per tesserne le loro opere, lavori nei quali le frontiere tanto invocate da Reinhardt, hanno perso ogni senso e si sono aperte alla contaminazione più profonda. Ma ciò non toglie che gli esiti di questa nuova esplorazione non avrebbero potuto essere più diversi. Da On Kawara a Mélanie Delattre-Vogt, passando per Ernesto Sartori e Ryan Gander, in un "avventura estetica" dai caratteri quasi antagonisti. Eppure la radice della volontà di scoperta sembra essere la stessa per tutti:

Nonostante ciò ritroviamo in ogni caso, questa necessità quasi irreprensibile di intraprendere una specie di viaggio nella loro stessa vita, una traversata nella quale risalire il tempo è spesso sinonimo di una dimensione palliativa. Come se una tale immersione nel passato sia un modo di intravedere l'avvenire, di rimettere il contatore a zero, d'esorcizzare questo o quel demone, di esumare o di medicare questa o quella piaga.

Via | louisvuitton-espaceculturel.com

Autobiografie
Autobiografie
Autobiografie
Autobiografie
Autobiografie
Autobiografie
Autobiografie

  • shares
  • Mail