C'arte igienica

Le opere di carta di Anastassia Elias

La creatività si può esprimere in mille maniere. E chi la possiede è in grado di esternarla nei modi e nelle forme più disparate. Anche attraverso un banalissimo tubo di cartone della carta igienica. Normalmente gettato tra i rifiuti, diventa una mini scultura grazie all'estro e la bravura di Anastassia Elias.

L'artista di origini francesi riesce infatti a ricreare, attraverso un attento lavoro di collage, delle storie di carta, ritagliando sagome e dando vita a tanti piccoli personaggi: animali, piante e bambini sono i protagonisti dei suoi mini racconti in 3D, anche se la "morale della favola" è sicuramente quella di adottare una filosofia del riuso persino nell'arte.

Ancora una volta quindi l'arte e l'eco-sostenibilità vanno di pari passo: le opere d'arte di Anastassia - da lei stessa ribattezzate “rouleaux” - dimostrano che anche nei casi più estremi è possibile ricavare qualcosa di affascinante. Una piccola opera dotata di grande originalità, quasi una sorta di caleidoscopio di carta, all'interno del quali poter buttare un occhio e fantasticare, perdendosi nei paesaggi tra gufi, cervi e bambini in festa.

Le opere di carta di Anastassia Elias
Le opere di carta di Anastassia Elias
Le opere di carta di Anastassia Elias
Le opere di carta di Anastassia Elias
Le opere di carta di Anastassia Elias

  • shares
  • Mail