Métronome. La docu-fiction sulla storia di Parigi

Métronome docu-fiction
In origine era un bel libro, una specie di guida che, a partire dalla vasta rete metropolitana parigina, svelava una miriade di luoghi nascosti e dava mille suggerimenti per approfittare di una città che, troppo spesso, invece di mettersi in valore, ha finito per celare la sua stessa storia plurimillenaria. Poi quel testo ebbe un successo inaspettato e il suo autore, (poco più che un ragazzo originario della banlieue) che con la "formazione accademica tradizionale", aveva poco a che fare, ma poteva vantare anni ed anni di appassionata ricerca "sul terreno", cominciò ad esser notato ed a fare il "giro degli studi televisivi". Tra interviste e giornali, la vita dell'ex-attore comico ha preso una piega a dir poco inaspettata, e dopo alcuni anni di consolidamento, il duraturo successo della sua pubblicazione, ha riportato Lorànt Deutsch al suo "antico amore": la recitazione.

Grazie al supporto dell'azienda di trasporti pubblici locali, la RATP, con la partecipazione di France Télévisions e TV5 Monde, un abbondante ricorso alla tecnologia 3D (supportata da un investimento di 1 milione di euro totali), numerosi figuranti e un'accurata scelta di oggetti e costumi, le pagine del libro in questione sono diventate l'ispirazione per una serie di quattro docu-fiction, presentate da colui che ha dato vita al "materiale di partenza". Appuntamenti regolari e consecutivi che guideranno i telespettatori, a partire dal pomeriggio di domani, in un vero e proprio "viaggio nella storia nascosta" di Parigi, illustrata in un'apposita carta interattiva.

Si va dal 52 a.C. al V secolo d.C. per la prima puntata dedicata a Nanterre, Le Arene dell'antica Lutetia, Saint-Michel e Saint-Germain, con una straordinaria serie di aneddoti sulle Terme di Cluny, a due passi dall'attuale sede storica della Sorbona, all'episodio del 15 aprile, incentrato sul periodo che intercorre tra VI° e X° secolo, antenati e discendenza di Carlo Magno, Notre-Dame e la fortezza del Grand Châtelet. Poi sarà la volta dei secoli a cavallo tra XI° e XV°, tra la Guerra dei Cent'anni, il Louvre, la Sorbonne e il Castello di Vincennes, per finire in bellezza, domenica 29 aprile, con la storia moderna e contemporanea e l'odierna Repubblica, da Francesco I al Generale De Gaulle, sullo sfondo di luoghi simbolo come Les Invalides, Versailles e gli Champs-Elysées.

Via | television.telerama.fr

Métronome docu-fiction
Métronome docu-fiction
Métronome docu-fiction
Métronome docu-fiction
Métronome docu-fiction

  • shares
  • Mail