Joel Peter Witkin: "Enfer ou Ciel"?


La BNF di Parigi si inerpica nei sentieri selvaggi che uniscono le varie forme d'arte in risultati spesso al limite dell'immaginabile e lo fa grazie all'esposizione "Joel-Peter Witkin. Enfer ou Ciel", allestita presso la Galerie Mansart. Dall'incisione alla fotografia, la mostra esplora le due espressioni dell'arte del multiplo, seguendo i passi stretti e concatenati dell'artista americano Joel Peter Witkin. Le sue immagini oscillano continuamente tra Eros e sacralità, maledizione ed esaltazione angelica e risentono profondamente di gran parte degli stilemi della rappresentazione occidentale, riunendoli e sovrapponendoli in risultati ai limiti del grottesco, in composizioni che risentono della tradizione delle nature morte e delle Vanitas.

Si tratta in molti casi, di vere e proprie testimonianze di una realtà onirica deformata, costruite attentamente per mostrare allo stesso tempo, insiemi di oggetti simbolici ed icone in carne ed ossa, in composizioni plastiche a tratti spaventose, ma dalla forza incomparabile. Immagini di interni e soggetti poco comuni, accompagnati da una cura per il dettaglio al limite del patologico e preceduti nella loro messa in scena, da splendidi schizzi preparatori tracciati a matita o carboncino. Le rare opere che ne derivano sono sontuose, come il processo che le porta alla luce, e la loro riproduzione resta limitata ad un ristretto numero di esemplari che hanno già fatto breccia nel "mondo oscuro" dell'arte fotografica.

©Joel-Peter Witkin ©Courtesy baudoin lebon

Immagini da lexpress.fr

Via | bnf.fr

Joel Peter Witkin Enfer ou Ciel

  • shares
  • Mail