Hans-Peter Feldmann alla Serpentine Gallery di Londra


Alla Serpentine Gallery di Londra (fino al 5 giungo 2012) c'è una curiosa esposizione, sotto le teche di cristallo non ci sono antichi reperti o opere inestimabili, ma il contenuto delle borse degli amici dell'artista, il tedesco Hans-Peter Feldmann che per la prima volta arriva in Inghilterra con una mostra personale. Ma il fatto ancora più curioso è che Feldmann per realizzare questa mostra, ha offerto loro qualcosa come 400 Euro per analizzare con piglio al limite dello scientifico le memorabilia ordinarie che si portano appresso nelle loro giornate normali.

Sul Daily Mail spiegano che Feldmann, contemporaneo di Joseph Beuys, Gerhard Richter e Sigmar Polke è uno dei personaggi di punta della scena creativa tedesca e in particolare della sua città, Dusseldorf.

Da sempre è interessato alla pratica del collezionismo inteso come raccolta di oggetti della vita quotidiana, quelle nature morte che ci circondano e ci accompagnano nel flusso degli eventi, e che vengono catalogati meticolosamente come preziosi indicatori dei nostri aspetti più reconditi. E questa mostra attraversa tutto il suo excursus dalla metà degli anni '70 fino ad oggi, un ricco pot-pourri di immagini e oggetti d'artista per capire l'uomo al crocevia tra arte e antropologia contemporanea.

Immagine | Serpentine Gallery

  • shares
  • Mail